Aumenta la dimensione del testo Diminuisci la dimensione del testo

  Logo impianto di trattamento dei rifiuti

IMPIANTI DI TRATTAMENTO E RECUPERO RIFIUTI



Le procedure per realizzare impianti di recupero o smaltimento rifiuti e per il loro esercizio sono disciplinate dal Titolo I- Parte Quarte del Codice dell'Ambiente (decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152), e concernono rispettivamente le “ Autorizzazioni ed iscrizioni” e le “ Procedure semplificate”.
 
Gli articoli 208, 209, 210 e 211 del decreto definiscono le Procedure Ordinarie (COMPETENZA REGIONALE), mentre gli articoli 214, 215 e 216 definiscono le Procedure Semplificate (COMPETENZA PROVINCIALE).

Tale disciplina va ad integrarsi con le recenti disposizioni del   DPR 13 marzo 2013, n. 59 recante la nuova “Disciplina dell’ Autorizzazione unica ambientale e semplificazione di adempimenti amministrativi in materia ambientale gravanti sulle piccole e medie imprese e sugli impianti non soggetti ad autorizzazione integrata ambientale”.
Il rilascio di AUA sostituisce fino a 7 procedure diverse, e attraverso un’unica domanda da presentare per via telematica al Comune presso lo Sportello Unico per le attività produttive (SUAP), si richiede un unica autorizzazione valevole 15 anni.
L’Osservatorio pubblica l’elenco degli impianti iscritti nel Registro imprese autorizzate in Procedura Semplificata (con l’eventuale relativa annotazione di provvedimento A.U.A.), e offre altresì la consultazione di Schede impianti autorizzati dalla Regione in Procedura Ordinaria elaborate sul contenuto degli atti da quest’ultima trasmessi.